Ms Kalashnikov
       
     
 "Il cuore è altrove, dove le donne hanno scelto di non essere piu' vittime e provano a prendere in mano la propria vita, o cio' che ne rimane. E combattere."
       
     
logostfesta.jpg
       
     
salone_del_libro_di_torino_2016.jpg
       
     
bolognapunk001.jpg
       
     
thelaunchofthenovel.jpg
       
     
Screen Shot 2017-09-30 at 00.02.21.png
       
     
13288705_1363140327033276_607635980_o.jpg
       
     
Screen Shot 2017-09-30 at 00.18.00.png
       
     
Screen Shot 2017-09-30 at 00.16.09.png
       
     
Screen Shot 2017-09-30 at 00.15.43.png
       
     
Screen Shot 2016-06-12 at 10.07.54.png
       
     
Ms Kalashnikov
       
     
Ms Kalashnikov

Un libro sulle donne, per una volta non vittime ma combattenti, che hanno scelto un percorso di resistenza e non hanno smesso di vivere e di sognare. Una narrazione serrata, che concede molto poco alla fiction e che respira con il reale, con l’esperienza vissuta, toccata, percepita.
"Ms Kalashnikov" è il racconto tutto in presa diretta di una giovane fotografa di guerra che esce dalla comfort zone del quotidiano e porta il suo corpo sul campo, in diversi angoli del pianeta, per ascoltare e darci la possibilità di ascoltare le voci di altre donne.
Da Capo Verde al confine tra Libano e Siria, alla Repubblica democratica del Congo, il viaggio di F. finisce in un continente depredato prima dal colonialismo e ora dalla globalizzazione, nelle zone devastate dalla violenza della lotta civile o della guerriglia, nei luoghi del mondo che sfruttiamo ogni giorno mentre viviamo le nostre comodità mai in discussione.
F. vuole vedere e scoprire con i suoi occhi un mondo altro, senza più tutti i filtri di una cultura dominante. Lo fa accompagnando in mare i pescatori capoverdiani che non hanno più niente a pescare; lo fa improvvisando passi di batuque con le raccoglitrici di sabbia dell’isola costrette, per sopravvivere, a devastare le spiagge ormai ridotte a ciottoli; lo fa incontrando le combattenti congolesi del gruppo ribelle Mai Mai Shetani.
Storie toccanti, di donne che amano, sognano, ballano, si truccano, e al tempo stesso si ribellano, lottano, uccidono.

Wu Ming 5 (Riccardo Pedrini) è membro fondatore del collettivo di autori Wu Ming. Ha firmato lavori collettivi come "Manituana" (Einaudi), "Altai" (Einaudi) e il recente "L’armata dei sonnambuli" (Einaudi), l’ultimo grande romanzo storico del collettivo. Musicista, continua l’attività con i bolognesi Nabat, uno dei gruppi di culto della scena punk rock italiana e internazionale.

Francesca Tosarelli ha lavorato come fotogiornalista indipendente, i suoi reportage sono stati pubblicati sulle maggiori riviste internazionali, tra cui “The Sunday Times”, “Le Monde”, “Der Spiegel”, “Internazionale”. Attualmente è regista del progetto crossmediale "Ms Kalashnikov", che esplora le forme contemporanee di ribellione al femminile in zone di guerra, attraverso la combinazione di fotografia, scrittura e piattaforme interattive. È membro fondatore di Matchbox Media, un collettivo di autori indipendenti che si occupa di storytelling multimediale.

 "Il cuore è altrove, dove le donne hanno scelto di non essere piu' vittime e provano a prendere in mano la propria vita, o cio' che ne rimane. E combattere."
       
     

"Il cuore è altrove, dove le donne hanno scelto di non essere piu' vittime e provano a prendere in mano la propria vita, o cio' che ne rimane. E combattere."

logostfesta.jpg
       
     
salone_del_libro_di_torino_2016.jpg
       
     
bolognapunk001.jpg
       
     
thelaunchofthenovel.jpg
       
     
Screen Shot 2017-09-30 at 00.02.21.png
       
     
13288705_1363140327033276_607635980_o.jpg
       
     
Screen Shot 2017-09-30 at 00.18.00.png
       
     
Screen Shot 2017-09-30 at 00.16.09.png
       
     
Screen Shot 2017-09-30 at 00.15.43.png
       
     
Screen Shot 2016-06-12 at 10.07.54.png